Archive for marzo, 2014

Macan contro Q5: i rischi di una sfida in famiglia

marzo 6, 2014  |  Senza categoria  |  52 Commenti  |  Lascia un commento

Tra gli argomenti che hanno tenuto banco tra gli addetti ai lavori durante il Salone di Ginevra ci sono state anche le strategie che i vari Gruppi automobilistici stanno mettendo in atto.
Da fuori è ormai veramente difficile capire ogni mossa perché gli osservatori hanno giocoforza delle letture poco approfondite, però le discussioni che nascono sono spesso accese e punteggiate da tanti interrogativi.
Per esempio ha sollevato molte perplessità l’arrivo sul mercato dell’interessante Porsche Macan non tanto in ottica Porsche, il cui scopo è chiaro, quanto piuttosto vedendolo dalla parte dell’Audi che, paradossalmente, potrebbe essere la marca che soffrirà di più per l’arrivo di una diretta concorrente della Q5.
Così simili e così diverse, queste due automobili tedesche potrebbero infatti cannibalizzarsi; anzi, proprio la Porsche potrebbe andare a pescare nel territorio già premium dell’Audi offrendo a poche migliaia di euro in più una rivale ancora più premium, di fatto ripercorrendo a decenni di distanza quel percorso che aveva portato le vetture di Ingolstad a un successo sui cui all’inizio scommettevano in pochi.
Guerra aperta in famiglia, dunque, con effetti che soltanto il tempo potrà inquadrare, ma che minacciano di essere sensibili in negativo per la Q5, frenando quell’ascesa del marchio dei quattro anelli che viene da annate travolgenti.
Senza aspettare il dopo – sarà troppo facile dirlo tra un lustro – ecco che pessimisti e ottimisti si sono mescolati ,con i più schierati con l’idea che quella di Porsche sarà una vera entrata a gamba tesa, quindi in assoluto una mossa piena di rischi per chi la subisce.
Secondo voi?

Il pericoloso silenzio delle auto elettriche

marzo 3, 2014  |  Senza categoria  |  49 Commenti  |  Lascia un commento

Nei giorni scorsi un utente del forum (Pierof63) mi ha suggerito un argomento che mi sembra interessante. Ricorderete tutti la recente tragica vicenda dell’autista di taxi che è finito in coma e poi ha perso la vita dopo un violento alterco con un passante.
Alla base della discussione ci sarebbe stato il fatto che la famiglia del passante non avrebbe sentito il taxi sopraggiungere in quanto in quel momento l’auto, che aveva una motorizzazione ibrida, viaggiava in modalità elettrica e quindi nel più totale silenzio.
Ecco, il tema che può interessare qui non è la vicenda in sè con il suo drammatico epilogo, quanto il problema che potrebbe presentarsi in un prossimo futuro, con l’eventuale aumento delle auto elettriche per strada, in relazione al fatto che non si sentono le auto arrivare.
Da un lato ci sono gli ambientalisti che sono ovviamente favorevoli perché con le auto elettriche si abbatte anche l’inquinamento acustico che resta una delle piaghe del nostro vivere quotidiano, dall’altro ci sono i paladini della sicurezza (tra cui l’Europa che impone il drastico calo degli incidenti sulle strade) che sono molto preoccupati e stanno chiedendo di trovare soluzioni, possibilmente non del tipo che ognuno si sceglie il ruggito che vuole.