La F.1 2009 ha già un vincitore

La F.1 2009 ha già un vincitore

marzo 27, 2009  |  Formula 1  |  15 Commenti  |  Lascia un commento

Il campionato mondiale di F.1 2009 ha già un vincitore, un quasi ottantenne arzillo che da almeno dieci anni è giudicato pensionabile, Bernard Charles Ecclestone. L’uomo che nel 1974 ha dato vita all’associazione dei costruttori che ha rivoluzionato la F.1 continua a tenere in pugno questa disciplina a dispetto di tutti quelli che provano a mettersi sulla sua strada.

La Fota, l’attuale organizzazione dei costruttori, credeva di aver trovato una grande unità e quindi la forza per dettare legge contro la Federazione internazionale (e indirettamente anche contro Ecclestone che la controlla in maniera palese). Sotto la guida del presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo, per tutto l’inverno la Fota è parsa in grado di imporre le sue regole. Uniti si vince, proclamavano con orgoglio i costruttori, e anche la frettolosa retromarcia sui criteri di aggiudicazione del mondiale legando il titolo a chi si sarebbe aggiudicato più gare ha portato acqua a quel mulino.

Ma la grande unità si è già frantumata per via dei diffusori posteriori sospetti che ha avvelenato la vigilia del GP d’Australia. Adesso ci sono sette squadre coalizzate contro tre squadre e qualunque dovesse essere il verdetto del Tribunale d’Appello la frattura resterà insanabile al di là delle dichiarazioni di facciata. Per la Fota trionfante rischia di profilarsi un’indecorosa Caporetto mentre per il diabolico Bernie sarà un’altra medaglia da appuntarsi al petto.




15 Commenti


  1. Purtroppo anche questo sport stilerà le classifiche in tribunale?

  2. È proprio vero, anche in Formula 1… largo ai giovani!

  3. Con tutta questa confusione, la “vecchia volpe” ha gioco troppo facile…

  4. Basta non rimettere la firmetta al rinnovo del patto della concordia ed il “buon” vecchio Bernie se ne va in pensione. Il problema poi è chi metterci al suo posto.

  5. Amo e seguo questo sport fin dai tempi di Alboreto; a quei tempi ero piccino, ma già apprezzavo vedere e sentire quei bolidi di macchine sfrecciare in pista.
    Adesso le cose sono un pò cambiate…
    …però è proprio vero, il vecchio Bernie da anni fa di tutto per rovinare uno sport bellissimo. ATTENZIONE <>, prima o poi il giocattolo si rompe!!!

  6. Perchè confondere la competizione sportiva con la battaglia per la spartizione dei diritti televisivi. Le squadre saranno sempre divise in gara. Questa è la garanzia di una competizione vera. Berny ha perso quando la Ferrari gli ha voltato le spalle. Senza di lei nessuno può dire di avere in pugno la F1. Tutte le grandi case si sono schierate con lei. Quelle di Berny oramai sono solo ripicche.

  7. Quando si fanno solo “chiacchiere” non si va da nessuna parte. Se anzichè firmare il patto della concordia i team avessero minacciato Ecclestone di non partecipare al mondiale la storia sarebbe un’altra…..

  8. Mah… Non mi sembra che discutere sugli scarichi sia un sintomo di rottura.. LA F1 è fatta così si interpreta il regolamento al limite e si rischia di essere non conformi. Mi stupisce questa affermazione da una persona di così tanta esperienza.. Per me le Case hanno dato grande prova di unità e direi proprio il contrario che Bernie per una volta si è preso uno “schiaffo”..
    Dire che la frattura è insanabile mi sembra veramente fuori luogo! Ci sono stati casi molto peggiori (protezioni lato pilota, gomme, gomme al gran premio di indianapolis, spy story, spartizione dei diritti tra “piccoli” e “grandi”..) e vista la marginalità del caso ce ne saranno decine e decine più gravi! Direi di non creare polemiche esagerate su cose di routine e concentare la nsotra attenzione sulle vere competizioni e su problemi più importanti…

  9. Innanzitutto un saluto ed un ben ritrovato ad un”amico” che leggo da più di 20anni e che ho seguito su due riviste(ora tre..).
    Lo zio Bernie sarà battuto solo dalla triste mietitrice…
    Al solito le case sparano grandi allenze solo a motori fermi per spartirsi la torta e non è che la FOTA sia diversa dalle altre allenze di costruttori.
    Ora si fa un gran parlare del fondo piatto di Toyota,BrawnGp e Williams soprattutto dopo che le ultime due hanno cominciato ad andar forte(ai primi test Toyota con il fondo già così non è che si era fatto un gran parlare…).
    Qualche “moralista”si è già dimenticato di ali che flettevano l’anno scorso,fori sul muso,dati di altre scuderie in mani proprie e di ulteriori “letture” dei regolamenti a proprio favore.
    Mi sembra che le richieste di chiarimenti poi non riguardano solo BrawnGp che è poi chi sicuramente ha interpretato meglio o peggio visti i risultati odierni,ma anche squadre altisonanti della FOTA…
    Mi spiego la vittoria di Toyota in uno dei primi due Gp avrebbe fatto contento Fota e Consiglio di Amministrazione nipponico(che chiede una vittoria entro l’anno pena la chiusura del programma)dopodiche si poteva far rifare l’estrattore ai nipponici ma l’imprevisto (cioè due piccole realtà..)ha smontato il castelletto e fatto…zzare parechi di questi moralisti che si riducono lo stipendio dopo aver comprato barche da decine di mt o aerei executive che fanno pagare la crisi alla manovalanza dopo che per anni hanno sputtanato soldi in motorhome kilometrici.
    Bernie ,in tutto questo,cioè lavorare sul rasoio ci sguazza da una vita da quando capitani di industria andavano in gio in A112 e manager facevano i meccanici perciò creare zizzania tra i FOTAmen per lui è uno scherzo perchè poi stringi stringi la domenica vince uno solo….
    Di nuovo un saluto al Vice-Direttore(mi viene strano scrivere vice non me ne voglia il Direttore )

  10. Buonasera.
    Il sig. Ecclestone continua a trattare la formula uno come il suo giocattolo; ancora prima dell’inizio di questo campionato si parlava già degli stravolgimenti che apporterà l’anno prossimo.In questo folle gioco è affiancato da un inutilissimo presidente di federazione qual’è Mosley..
    Si parla tanto di riduzione di costi e poi scopriamo che lo sviluppo Kers costa alle case milioni di dollari e la sua utilità,così com’è, è molto scarsa…
    A tal proposito, QUALCUNO HA UNA SPIEGAZIONE LOGICA AL FATTO CHE (COME SI E’ VISTO DALLE VARIE CAMERA CAR), APPENA HAMILTON ESAURIVA IL KERS, QUESTO SI RICARICAVA SUBITO, ANCHE SU RETTILINEO, IN PIENA ACCELERAZIONE?Si tratta di un semplice errore di grafica o qualcosa di più?…
    Non sarebbe la prima volta che la McLaren ricorre a “furbate” che poi si trasformano in irregolarità…
    Illuminatemi.
    Grazie

  11. Vicenda penosa che non merita essere approfondita più di tanto.
    Dietro la F1, ci sono forti interessi economici, tutti concatenati tra loro, ai quali ubbidisce anche chi sembra farla da padrone.
    Premesso che allo spettatore interessano gli aspetti tecnici ed agonistici, se lo spettacolo si riduce ad una manfrina calcolata per attrarre gonzi… non ce lo ha mica ordinato il dottore!!!
    Oltretutto ci sono altre manifestazioni motoristiche molto interessanti, basta cercare tra i canali TV secondari. Non è semplice, ma a volte si trovano anche cronisti che riconoscono i corridori e che commentano la scena che appare in video.
    Per ora, visto l’ameno risultato del primo GP, resto in attesa… poi deciderò.

  12. Primo gran premio oserei dire vergognoso…
    Vada per lo spettacolo ma sinceramente vedere 7 team rincorrere un’appena nata Brawn GP per qualche presunta nuova diavoleria normativa mi fa venire non poco il nervoso.
    Dove sta l’eccellenza automobilistica in questi “giochetti” ?
    Forse è ora che i vertici della F1 smettano di essere 100% inglesi che, come sappiamo parlano spesso e volentieri di scorrettezze o furbizie italiane, ma i più “furbi” nel peggior senso del termine sono loro che continuano ad ammazzare la credibilità del circus con sta lotteria normativa.
    Inoltre senza le grandi protagoniste, Ferrari in primis, gli ascolti TV vanno a picco così come lo spettacolo.

  13. …e pensate se Honda avesse continuato a sviluppare quest’auto, senza fermarsi al telaio. Meno male per le altre case che si sono ritirati!

  14. Egregio Dott. cavicchi, è un piacere leggerla.
    Per quanto riguarda il primo GP, una bella sorpresa, serviva a svegliare una F1, decisamente noiosa. Un bravo a un team che parla poco e fa i fatti.
    Soprattutto basta con i ricorsi…..si vince in pista non intorno ad una scrivania

  15. caro cavicchi,
    e chi dovrebbe vincere, la squadretta per la quale tifa?
    lei dimentica( o fa finta di dimenticare)….i sodalizi esistenti in formula 1…..
    salutoni e su con il morale…..

 

Lascia un commento

Devi essere registrato e loggato per lasciare un commento. Accedi al Club Motori.