Webber in paradiso, ma Raikkonen?

giugno 7, 2010  |  Formula 1  |  5 Commenti  |  Lascia un commento

Webber ha prolungato il suo accordo con la Red Bull anche per la stagione 2011. La notizia è buona per il pilota, meno buona per chi gli è ostile in seno alla squadra, ed è pessima per Kimi Raikkonen.
Ma che c’entra Kimi? Eccome se c’entra.
A fine 2009 l’ex ferrarista ha lasciato anzitempo il Cavallino per far posto ad Alonso. In realtà il finlandese aveva in mano un altro anno di contratto con quelli di Maranello, ma senza fare bizze e senza andare in isterie si è fatto da parte con una ricca (ricchissima) buonuscita e il conseguente impegno ad uscire dal giro della F.1 per un anno.
Per un ex campione del mondo, ancora nel pieno della maturità, è stato un sacrificio ben remunerato, ma pur sempre un sacrificio; in parte, ma solo in parte, compensato dalla partecipazione al mondiale rally, disciplina che lo intrigava e chi ha portato in tasca una cifra interessante, a livello dei migliori della specialità.
Il disegno era però chiaro: Raikkonen avrebbe corso quest’anno con la Citroen e i colori Red Bull per rientrare nel Circus nel 2011 proprio con la Red Bull. Ma adesso? E’ vero che nella squadra austriaca nessuno credeva che Webber si rendesse protagonista di una stagione a così alto livello, però è successo e questo ha maledettamente complicato le cose perché non si può mandare al macero un pilota nel momento che guida la classifica mondiale (ricordate? Capitò così in Ferrari ai tempi di Fiorio, quando Senna aveva già firmato un pre-contratto, ma non se ne fece nulla perché Prost era leader nel campionato e puntò i piedi).
Morale: adesso Raikkonen si avvia a un’altra stagione in purgatorio. Per la seconda stagione di fila prenderà i soldini pattuiti perché non si fai mai nulla per niente. La Red Bull lo pagherà profumatamente per non farlo correre, salvo che non si pensi di dirottarlo alla Toro Rosso. Ma lui, visto che peperino è Kimi, accetterà? Roba per avvocati, però in un mondo che parla continuamente di contenere le spese che si ripetano situazioni così è per lo meno imbarazzante.




5 Commenti


  1. E se Kimi Raikkonen, nel 2011, componesse coppia con Marco Webber esattamente e precisamente in Red Bull?
    E, se così fosse: dove approderebbe il prode Tedeschino – che, ben inteso, non è il Direttore di una nota testata motoristica svolto al singolare… – Sebastiano?
    Soprattutto: si potrebbe, davvero, ipotizzare uno scenario di questo tipo?
    Francesco

  2. Bella domanda, Cavicchi… in effetti l’approdo di Kimi in RBR nel 2011 era un fatto che si dava per molto probabile. E ora?
    Mandar via Vettel per far posto a Kimi sarebbe un suicidio clamoroso, non lo considero possibile manco lontanamente; che Kimi vada ad accomodarsi su una Toro Rosso, con tutto il rispetto, mi pare quasi altrettanto improbabile.
    Vuoi vedere che, visto anche il rendimento dei team minori quest’anno (HRT, Lotus, Virgin, Sauber), la RBR affiancherà la Ferrari nel mettere pressione a Ecclestone per poter schierare tre auto?
    Avrebbe senso, no? La Ferrari potrebbe finalmente cavarsi lo sfizio di ingaggiare il terzo pilota (Kubica o, più clamoroso ancora, Valentino Rossi), la RBR si ritroverebbe col team probabilmente più competitivo di tutti (Vettel + Webber + Raikkonen)…

  3. Certo oziare ed essere anche pagati per non fare nulla è il massimo.
    Comunque, lasciando stare le stronzate, fossi in Kimi rimarrei nell’ambiente dei Rally.

  4. Egregio Cavicchi
    Che pacchia, si fa per dire, per il bravo (per me bravissimo a corrente alternata) Kimi.
    essere pagato per non correre, certo frustrante per un cavallo di razza però… che non vorrebbe essere al suo posto?
    Io vedo questo scenario di fanta F1: RBR Webber-Raikkonen Ferrari Alonso-Kubica
    Massa forse in Sauber, Vettel in Renault
    Potrei chiaramente sbagliarmi…

    un saluto

  5. Un saluto agli amici del blog!

    La domanda del Dr.Cavicchi e’ piu’ che legittima.Di sicuro,tra i tanti scombussolamenti che la grande competitivita’ dimostrata da Mark Webber ha portato all’interno del pianeta RedBull c’e’ anche questa..patata bollente che i vertici del team anglo-austriaco si trovano tra le mani.Teniamo presente che un secondo anno sabbatico forzato,significherebbe a mio parere l’abbandono da parte di Kimi di ogni velleita’ di ritorno.La F1 ha ritmi diversi dai rally(gare,eventi promozionali e pressione(molti dicevano che Kimi non sentiva la pressione…mah) e l’abitudine a ritmi piu’ blandi puo’ imborghesire un po.Vista la leggerezza dell’argomento,Vi propongo un mio fantasioso scenario futuro.Escluderei per Raikkonen la pista Toro Rosso per 2 motivi:la squadra faentina non mi pare un team da proporre a Kimi(nel senso che lui non lo accetterebbe)e secondariamente le finalita’ della Toro Rosso non sono quelle di far correre ex campioni del mondo in parcheggio.Oggi e’ stato ufficializzato Massa in Ferrari fino al 2012.Soluzione ovvia, a mio parere,visto che probabilmente sulla vicenda sara’ di sicuro stato consultato anche Alonso.Il quale preferisce avere a suo fianco Massa piuttosto che piloti piu’ scomodi.A questo punto i 4 top team sarebbero a posto.Con Kubica ancora in Renault.Io pero’ continuo a nutrire dubbi sul fatto che Schumacher continuera’ nel 2011.E’ una mia sensazione(probabilmente mi sbaglio),ma penso che Schumi abbia gia’ svolto alla grande il suo compito di super testimonial(e lo potra’ continuare in futuro)per conto della Mercedes.Secondo me se avesse la vettura competitiva sarebbe davanti con i primi ma il punto e’ proprio questo:e’ in grado la struttura di Ross Brawn di tornare sui livelli della prima parte del 2009?Accetterebbe Schumi il rischio(e soprattutto,resterebbero intatte le sue motivazioni) di ritrovarsi anche nella prossima stagione con una vettura poco competitiva a battagliare per posizioni di retroguardia?Non tiriamo fuori il solito argomento dei soldi…quelli contano per una minima parte.

    Da qui parte la mia”provocazione”:se si libera il posto di Schumacher in Mercedes,la RedBull chiederebbe a Mercedes stessa,la disponibilita’ per far correre Raikkonen a fianco di Rosberg per il 2011.Da tempo si vocifera di un abboccamento e di alcune trattative di RedBull per avere la motorizzazione Mercedes per il futuro.Si potrebbe trovare un’intesa a livello di cifre.Uno sconticino sulla fornitura dei motori in cambio dell’arrivo di Kimi sulle stelle d’argento(con magari un ingaggio pagato a meta’tra RedBull e Mercedes con Kimi testimonial Mercedes).Inoltre e’ noto che Mateschitz ha dato la propria disponibilita’a “vendere” il title name del Team in cambio di una cifra di circa 38 milioni di euro.E visto che tra gli sponsor storici di Mercedes(in DTM e anche in F1)c’e’ Deutsche Post(gia in F1 con Jordan prima e poi come sponsor di Glock),perche’ non pensare alle poste tedesche come main sponsor della RedBull?Disporrebbero di un super testimonial tedesco(Vettel) e sarebbero associati ad un team fortissimo e dinamico.

    Ok,voi direte:ma perche’ Mercedes dovrebbe fare tutta questa beneficienza?Beh,per avere una prelazione su Vettel per i prossimi anni.Vettel su Mercedes sarebbe il disegno piu’ naturale (situazione che la casa della stella a tre punte non ha potuto realizzare con Schumacher negli anni”giusti” ma solo oggi)per il futuro della F1.Il tutto con la benedizione di Ecclestone.

    Per ora e’ Fanta F1…..per il futuro,chissa’…

    Concludo con un’opinione sulla terza macchina(avanzata da qualcuno nei post precedenti).Chiedo:quanto verrebbe a costare (solo di ingaggi)un team composto da Webber+Raikkonen+Vettel?Oppure Alonso+Massa+Kubica?Non penso si arrivera’ allla terza macchina per il futuro,ma se proprio dovesse verificarsi questa situazione,sarei propenso ad affidare la terza vettura ad un giovane(magari in un team esterno come gia’ avanzato da qualcuno).Altrimenti diventerebbe un WTCC o un DTM a ruote scoperte…..

    Saluti

 

Lascia un commento

Devi essere registrato e loggato per lasciare un commento. Accedi al Club Motori.